Migliore frullatore a mano 2018

Le 9 migliori miscele a confronto.

Basta fare il pesto o la maionese da soli? Per alcuni di noi, questo può sembrare un lavoro eccessivo, in quanto la versione finita è già sul ripiano del supermercato. Tuttavia, coloro che utilizzano un frullatore a mano non solo ottenere un cibo particolarmente gustoso, ma anche molto più sano.

I principali campi di applicazione dei dispositivi devono essere presi in considerazione al momento dell’acquisto. Ad esempio, vi sono differenze nella riduzione delle dimensioni di alimenti come mele, carote o mandorle. Se il vostro frullatore a mano deve essere utilizzato in molti modi diversi, si dovrebbe anche optare per un vero e proprio tuttofare. Scoprite quale dispositivo è particolarmente indicato nella nostra tabella dei prodotti!

  • Il più importante in breve
    Nel nostro test per miscelatori manuali 2018, abbiamo testato diversi modelli in tutte le fasce di prezzo per le funzioni di base di ciascun miscelatore: purificazione e frantumazione con il classico accessorio per piedini.
  • Mela, mayo o carota: a seconda del tipo di purea, del processo di spruzzatura, della forza richiesta o del livello di rumorosità possono variare.
  • Prestare particolare attenzione alla manipolazione quando si acquista un frullatore a mano. Un manico ergonomico e un interruttore ben posizionato possono rendere il processo di miscelazione molto più facile.

Che si tratti di bollitori elettrici, spremiagrumi o macchine da caffè, le vendite di piccoli elettrodomestici in Germania sono in costante crescita da anni (fonte: ZVEI). L’acquisto di un frullatore manuale può rivelarsi particolarmente utile, in quanto può aiutare non solo nella preparazione di zuppe o frullati: Come moderna macchina universale, il frullatore manuale svolge una varietà di funzioni come la pulitura, la frantumazione, la miscelazione e l’agitazione.

Nel nostro test per frullatori manuali 2018 abbiamo esaminato in dettaglio apparecchi di diverse fasce di prezzo, varianti e funzioni. frullato, mela, carota o mandorle: Abbiamo testato quali metodi di preparazione non causano problemi e con quale grado di durezza i bastoncini del miscelatore possono rompersi. Oltre al risultato della miscelazione di diversi alimenti solidi, il nostro obiettivo principale era la manipolazione, la lavorazione e la pulizia del frullatore a mano.

1° consiglio d’acquisto per frullatore a mano: compatto, versatile, indispensabile?

Insostituibile gadget da cucina
I miscelatori manuali sono compatti, versatili, facili da assemblare e di solito facili da pulire. Tuttavia, il frullatore manuale offre vantaggi rispetto ai frullatori non solo grazie al suo design compatto: le minestre, ad esempio, possono essere pureate direttamente nella pentola, senza bisogno di decantazione.

Il frullatore a mano è un elettrodomestico da cucina che è veloce e facile da usare. Attacco con piede miscelatore, alloggiamento con motore – in pratica anche il miglior frullatore a mano ha sempre un aspetto simile agli altri.

Le differenze sono evidenti solo in un primo momento: il numero di lame, l’ergonomia del coltello o la forma del piedino di miscelazione, ad esempio, possono avere un effetto decisivo sul risultato di miscelazione e sull’operatività.

È la combinazione di mobilità e flessibilità insieme a una semplice operazione che rende il frullatore manuale un ausilio da cucina difficile da sostituire.

1.1 È così che abbiamo testato

Comprare frullatore a mano
Per il nostro test di miscelazione manuale di grandi dimensioni, abbiamo selezionato dispositivi di diverse fasce di prezzo con diverse funzioni e attrezzature per coprire la più ampia gamma possibile di tipi di miscelatori manuali attualmente disponibili sul mercato.

Anche se oggi è possibile sostituire le macchine da cucina con bastoni miscelatori con gli accessori adatti, ci siamo concentrati sulle funzioni di base di ogni miscelatore a mano: purificazione e miscelazione con il classico piede miscelatore.

I nostri criteri di prova sono composti in dettaglio come segue:

Criterio di prova Ponderazione della prova Descrizione
Funzionalità e risultato Mix
Miscelatore a mano Criterio di prova Risultato misto 55
Purè e schiacciamento di cibi da morbidi a duri
Maionese: al livello di potenza più basso per 1 minuto senza interruzione
Mela: 1/2 mela al livello di velocità più basso e più alto
Frullato di bacche surgelate: 100 g di bacche surgelate con 100 ml di latte alla massima velocità.
Carota: 100 g di carote crude, tagliate a fette
Mandorle: 100 g di mandorle intere pelate
strumentalizzazione
Miscelatore a mano Criterio di test Manipolazione 27
Sviluppo di volume e rumore durante la pulizia
Ergonomia, forma e presa
Paraspruzzi & effetto aspirazione
Sforzo richiesto per purificare, vibrare e generare calore
Piedino di miscelazione: asportabile (tipo a sgancio), adatto per la pulizia in lavastoviglie
Caratteristiche tecniche
Miscelatore a mano Criterio di prova Caratteristiche 14
Materiale e lavorazione: ad es. posizionamento degli interruttori
Dimensioni e peso
Lunghezza e raggio d’azione del cavo
Numero di ali e ergonomia del coltello
Livelli di velocità e regolazione
Accessori e istruzioni
Miscelatore a mano Criterio di prova Accessori 4
Banco di misura: quantità di riempimento, resistenza allo scorrimento
altri accessori: inclusi nella fornitura o disponibili opzionalmente
Istruzioni per l’uso: necessarie e comprensibili, comprese le ricette?

1.2 I modelli di utilizzo determinano i requisiti

Prima ancora di entrare nel dettaglio delle caratteristiche, della manipolazione e, infine, dei risultati della miscelazione con il miscelatore a mano durante il test, occorre considerare due fattori fondamentali: la frequenza d’uso e il tipo d’uso.

Frullatore Purea Smoothie
Non hai bisogno di accessori versatili per mescolare frullati fruttati.

Si usa un frullatore ogni giorno?

Soprattutto allora una facile maneggevolezza o un manico ergonomico, che si adatta bene alla mano, dovrebbe giocare un ruolo importante per voi quando scegliete il vostro frullatore a mano.

Per la semplice pulitura di minestre o frullati, tuttavia, non è necessario un attacco a frusta o un numero particolarmente elevato di livelli di velocità – anche i modelli a basso prezzo con una capacità di carico inferiore possono essere la soluzione giusta per voi.

2 Caratteristiche tecniche: Dimensioni, peso, coltello e velocità
Alla voce „caratteristiche tecniche“ abbiamo esaminato in primo luogo le attrezzature, i materiali e la lavorazione del singolo miscelatore manuale. Oltre ai dati tecnici generali, quali dimensioni, peso o consumo energetico, sono disponibili anche le opzioni di impostazione della velocità e il numero di lame sul piedino di miscelazione. In particolare per quanto riguarda gli ultimi due criteri, si sono potute individuare alcune differenze.

I seguenti modelli ci hanno convinto di più o sono stati il fanale posteriore:

2 Caratteristiche tecniche: Dimensioni, peso, coltello e velocità

Alla voce „caratteristiche tecniche“ abbiamo esaminato in primo luogo le attrezzature, i materiali e la lavorazione del singolo miscelatore manuale. Oltre ai dati tecnici generali, quali dimensioni, peso o consumo energetico, sono disponibili anche le opzioni di impostazione della velocità e il numero di lame sul piedino di miscelazione. In particolare per quanto riguarda gli ultimi due criteri, si sono potute individuare alcune differenze.

I seguenti modelli ci hanno convinto di più o sono stati il fanale posteriore:

Vincitori perdenti
bacchetta magica ESGE M 160
Marrone MultiQuick 9
Cucinoide 5KHB3583
Philips HR1670/90 Donna SM 384 CB
Grundig BL 6280 T
Kenwood Triblade HDP302WH
2.1 Materiale e coltelli – 2, 3 o 4 lame?
Il materiale di un miscelatore manuale deve essere distinto tra i tre componenti di base di ciascun miscelatore manuale:

Custodia (con motore)
Attacco ad asta (piede di miscelazione)
lametta
Miscelatore a mano Componenti Coltello in titanio
Alloggiamento, piedino miscelatore e coltello: i 3 componenti base di un frullatore a mano. Qui da Philips con un coltello in titanio (modello HR1670/90).

In tutti i miscelatori del nostro test, l’alloggiamento è principalmente in plastica, che in genere assicura un peso ridotto e una facile pulizia. Per una migliore manipolazione, alcuni modelli, ad esempio l’asta in acciaio inossidabile LONO della WMF, hanno integrato superfici gommate o le cosiddette membrane soft-touch intorno al circuito. Per ulteriori informazioni sugli effetti di queste condizioni superficiali, consultare la sezione 4 dei nostri consigli d’acquisto.

Il materiale più comunemente usato per il piede di miscelazione di un miscelatore manuale è l’acciaio inossidabile. Solo pochi ed economici miscelatori manuali non necessitano di accessori in acciaio inox e utilizzano anche plastica per il piede di miscelazione, ad es. il Bomann SM 384. In questo modo si evita anche che il piede di miscelazione venga scolorito da alimenti come le carote, come è possibile con la plastica.

Lama in titanio
La lama in titanio del miscelatore manuale Philips fa un’impressione preziosa.

Soprattutto con i coltelli, molti produttori e marchi si affidano al proprio design e a tecnologie appositamente sviluppate; logicamente, dopo tutto, il risultato della miscelazione è il fattore più importante e il coltello ne è una componente decisiva.

Con i prodotti del nostro test abbiamo potuto distinguere tra coltelli a 2, 3 o 4 lame. In generale, un frullatore manuale con più di 2 coltelli a lama garantisce un risultato di miscelazione ancora migliore in tempi più brevi.

Il Philips HR1670/90 ha un coltello in titanio, che secondo il produttore è 6 volte più duro di un coltello in acciaio inox. Per l’utente ciò significa che la lama rimane affilata più a lungo e offre ottimi risultati anche con alimenti più duri.

Miscelatore manuale VGL Risultato Materiale coltelliIn termini di materiale e coltelli, il Philips HR1670/90 con le sue lame in titanio e la bacchetta magica ESGE particolarmente solida M 160 ha fatto la migliore impressione nel test.

2.2. livelli di velocità: La regolazione continua ottimizza il processo di miscelazione

La maggior parte dei miscelatori manuali che abbiamo testato hanno più di un livello di velocità, quindi il più delle volte ci sono due interruttori sulla custodia: uno per il „funzionamento normale“ e un altro come un pulsante turbo.

Particolarmente degni di nota sono inoltre i miscelatori con regolazione continua della velocità. La regolazione può essere effettuata premendo il pulsante di miscelazione o con una rotellina. Il vantaggio della variazione di pressione è che la velocità e quindi il consumo di energia durante il processo di miscelazione possono essere regolati in base al materiale da miscelare – questo a sua volta promette la massima flessibilità durante la miscelazione.

Miscelatore manuale VGL Risultato Passi Il controllo della velocità regolabile in continuo con le barre miscelatrici Philips HR1670/90, Braun MultiQuick 9 e WMF LONO ci ha convinto.

2.3 Dimensioni, lunghezza e peso del cavo – il cavo a spirale e la ventosa ci hanno convinto!

Non importa se la lunghezza del cavo, la lunghezza del piedino miscelatore o la lunghezza totale del miscelatore a mano – abbiamo misurato per voi!

Bacchetta magica ESGE con cavo a spirale
L’unico frullatore a mano testato con un cavo a spirale: la bacchetta magica ESGE.

In media, le miscele hanno una lunghezza del cavo di 120-140 cm. Solo il miscelatore manuale SM 384 CB di Bomann, con una lunghezza di soli 104 cm e un raggio d’azione corrispondentemente più piccolo, era significativamente più basso nelle nostre misure.

Il cavo a spirale della bacchetta magica M 160 Silverline di ESGE è particolarmente pratico: la lunghezza varia da 67 a 160 cm a seconda dell’allungamento. Il cavo estremamente lungo, se necessario, non interferirà in alcun momento con il mixaggio. Questo design è in definitiva superato solo dall’unico frullatore manuale a batteria del nostro test: il Kitchenaid wireless 5KHB3583.

WMF Miscelatore manuale WMF Miscelatore a ventosa per cucinaMiscelatore pratico:

L’asta in acciaio inox LONO di WMF è dotata di una piccola ventosa con la quale è possibile fissare il cavo, ad esempio, alle piastrelle della cucina, in modo che non interferisca con il processo di pulizia. Anche se la lunghezza del cavo alla fine rimane la stessa: una caratteristica molto utile, perché in questo modo l’ordine è assicurato!

Miscelatore a mano Differenza di dimensioni
Differenza di dimensioni significativa: Kitchenaid (al centro) rispetto a Philips (a sinistra) e Kenwood (a destra).

La lunghezza totale del miscelatore a mano comprende l’alloggiamento e l’attacco ad asta con piede miscelatore, cioè la dimensione dell’apparecchio utilizzabile. Mentre i miscelatori manuali più compatti, rispettivamente 33 e 34,5 cm, provenivano da Bomann ed ESGE, il prodotto di gran lunga più lungo è il miscelatore manuale senza fili Artisan di Kitchenaid.

La ragione di ciò è stata rapidamente individuata: I circa 10 cm, che l’asta di miscelazione ha inoltre, sono necessari per la batteria. Questo viene inserito nell’alloggiamento all’estremità superiore del miscelatore manuale.

Il peso del miscelatore a mano Kitchenaid dipende anche dalle sue dimensioni: Con oltre 1 kg (batteria inclusa), questo è il dispositivo più pesante del nostro test – seguito da vicino dal Braun Multiquick 9, dalla bacchetta magica di ESGE e dalla nobile bacchetta WMF LONO, che è rimasta poco sotto 1 kg durante la pesata.

Miscelatore manuale VGL Risultato Peso Lunghezza cavo Consigliamo la bacchetta magica ESGE con cavo a spirale o la bacchetta nobile WMF LONO con ventosa per una facile manipolazione. Per contro, il frullatore a mano di Russell Hobbs e Bomann pesa meno di 600 g ciascuno.

2.4 Consumo: il frullatore manuale non è un cicalino di potenza

Miscelatore a mano Pesatura Peso Miscelatore da cucina Bosch
Abbiamo pesato accuratamente ogni frullatore a mano.

In generale, i miscelatori manuali consumano pochissima elettricità rispetto agli elettrodomestici più grandi, come gli aspirapolvere o le lavatrici. Il consumo del miscelatore manuale non ha quindi molto peso nell’ammontare dei costi annuali dell’energia elettrica. Dopo tutto, i dispositivi che possono generare molto calore consumano molta elettricità.

Ma anche per i produttori di frullatori manuali dare una potenza in watt. Ad esempio, se Bosch indica una potenza massima di 600 W per il suo miscelatore, significa che il dispositivo è in grado di assorbire tale potenza per un istante sotto il massimo carico. Questo valore è quindi raramente raggiunto.

Inoltre, più watt non sempre significa più potenza.

Per la nostra misurazione, mettiamo tutti i miscelatori manuali in modalità di riposo per 3 x 20 secondi al massimo livello di velocità. In queste semplici condizioni, il consumo di energia è stato di circa 30-70 W a seconda del dispositivo. Quindi non lasciatevi influenzare troppo da un’elevata potenza: i frullatori manuali non sono „guzzler di potenza“. A seconda del tipo di ammostatura e del cibo da lavorare, varia anche il consumo energetico effettivo.

Tre. risultati del test: Miscelazione e Schiacciamento
Per testare la funzionalità del miscelatore manuale, abbiamo effettuato cinque diverse miscele con ogni macchina, aumentando la quantità di cibo morbido fino a durare:

Miscelatore a mano Miscelazione e triturazione

Ogni frullatore a mano nel test ha dovuto padroneggiare 5 tipi di purea.

maionese
melo
Frullato con frutti di bosco congelati
carota
mandorle
Per garantire risultati di purificazione comparabili, è stata sempre lavorata la stessa quantità di cibo e sono stati standardizzati i tempi di preparazione e le prestazioni.

Per uno scenario più realistico possibile, anche prodotti alimentari come la mela o la carota sono stati tagliati in piccoli pezzi prima di essere miscelati o di essere addizionati di liquido sufficiente alle bacche congelate.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.