Fabrizio Politi risponde alla crisi con SixthContinent

L’economia è un fenomeno sempre presente nelle nostre vite per molteplici ragioni. Possiamo essere dei semplici consumatori, fornitori, investitori ecc.

Fabrizio Politi nacque a Livorno nel 1973, durante la sua vita l’economia l’ha interessato senza alcun dubbio, ma per molti anni ha ricoperto un ruolo secondario nel campo economico.

Ha dedicato la sua vita principalmente nella ideazione, creazione e fabbricazione di yacht molto lussuosi che risultavano di conseguenza accessibili solo per pochissime persone che effettivamente avevano innanzitutto  l’interesse e in secondo luogo le disponibilità finanziare nell’acquistarli.

Tutto questo è servito al noto imprenditore Fabrizio Politi per avere delle conoscenze riguardante sia il sistema finanziario sia quello relativo al sistema capitalistico, impadronendosi di tutte quelle capacità e leggi che stanno non solo alla base dell’economia ma che allo stesso tempo muovono e regolano altri sistemi collegati in maniera indiscutibile quello economico come possono essere il sistema politico e geografico.

Dopo diverse analisi, è nato il progetto così tanto ambito, chiamasi SixthContinent. Questo nuovo approccio economico, SixthContinent, del tutto tecnologico si basa su un algoritmo “Mo.mo.sy.” il quale è in grado, dopo una serie di calcoli, di ritenere se alcune aziende possano risultare buone o cattive utilizzando come indice la percentuale di ricchezza che verrà trattenuta dalle aziende per poi essere spostata e successivamente essere redistribuita a tutta la comunità facente parte del social network SixthContinent.

Solitamente, per ogni vendita, l’attività commerciale affiliata distribuisce il 6% del valore totale  dell’acquisto, mentre alcune categoria commerciali riescono a condividere una percentuale inferiore, ma altre aziende condividono anche percentuali decisamente maggiori, fino addirittura al 50%, per  poter contribuire maggiormente al reddito di tutta la cittadinanza.

Il 6% viene così ridistribuito: l’1% viene distribuito in tempo reale sotto forma di cashback al cittadino che ha eseguito di fatto l’acquisto, il 4% viene distribuito in forma equa tra tutti gli amici e tutti i cosiddetti “followers” del cittadino e a tutti gli utenti nel mondo, mentre SixthContinent conserva per sé l’1% di ogni transazione.

Tutto questo viene fatto per poter garantire e  per poter offrire la possibilità di sfruttare tale applicazione totalmente gratuitamente, infatti l’adesione è gratuita e lo sarà per sempre per tutti, siano essi dei semplici cittadini (consumatori) oppure siano delle imprese, aziende oppure dei negozi.

Si tratta di un’avventura del tutto nuova nel campo dell’imprenditorialità per Fabrizio Politi, che aveva deciso di abbandonare la nautica, in quanto è fortemente deciso ad avere una mission che vuole essere: “Change to change the Economy!”

Il suo obiettivo primario consiste, appunto, nel portare il suo progetto SixthContinent al primo posto al mondo facendolo diventare “il primo social network economico, digitale e globale”.

Fabrizio Politi vuole ambire a creare un’economia che possa risultare un espediente fondamentale per avere un mondo migliore.

Secondo quanto detto precedentemente, ciò è possibile solamente attraverso SixthContinent, la quale vuole mirare ad estinguere  il debito e allo stesso tempo creare  lavoro,  generando così reddito per chiunque sia fortemente incentivato.

É una possibilità aperta a tutti, chiunque può decidere di iscriversi a SixthContinent e unirsi a Fabrizio Politi in questo progetto fortemente desiderato che ora è diventato realtà.

Anyoption truffa?

Sembra la caccia alle streghe di altri tempi, quando non ci sono problemi evidenti, e con Anyoption non ci sono, i detrattori s’inventano cose del tutto irreali come appunto additare Anyoption truffa sulla base del nulla.

image_20161119_161111_11

Cose spiacevoli ovviamente, che danno il senso che a volte l’umano è privo di senso logico e pratico, riuscendo ad annientare anche la minima goccia di razionalità, ovviamente non c’è nulla di cui preoccuparsi con Anyoption, poiché è uno dei maggiori leader del mercato delle opzioni binarie, in altre parole uno dei migliori broker online con decine di migliaia di trader che usano la piattaforma.

I motivi per cui Anyoption truffa è solo una bufala

È molto più semplice di quanto si possa immaginare, se ci si pensa, un attimo è impossibile, sappiamo in Rete le informazioni viaggiano a una velocità impressionante, sia notizie buone sia cattive, quindi prendendo atto di questa verità, com’è pensabile che un broker che offre una piattaforma online possa essere anche solo sospettato di truffa?

image_20161119_161111_10

Impossibile, infatti, la Rete annienta in poche ore la reputazione di un’azienda o prodotto, quindi siamo ben lontani dalla realtà, Anyoption recensione è solo una fantasia creata da qualche buontempone o magari concorrente che non vede di buon occhio, il successo degli altri, perché in fondo di questo si tratta, Anyoption cresce e lo fa ogni mese con migliaia di trader che usano il servizio.

Ecco appunto la verità, Anyoption è utilizzata ogni giorno da migliaia di trader da tutto il mondo, si collegano alla piattaforma, scambiano opzioni, fanno operazioni in tempo reale e trasferiscono capitali da e verso il conto online che hanno con questo broker, è impensabile che possa fare tutto questo qualora ci sia qualcosa di anomalo nella sua condotta finanziaria.

La sicurezza e la qualità dei servizi Anyoption

Un altro elemento importante è la sicurezza offerta da Anyoption, la quale investe ingenti somme proprio su quest’aspetto molto importante, e non potrebbe essere altrimenti visto che parliamo di un sistema dove circolano capitali e quindi deve essere protetto.

image_20161119_161111_7

Non è tutto, come tutti i broker rispettosi delle regole e normative internazionali sulle intermediazioni online, Anyoption è regolata dalla CySEC, organo di controllo internazionale che regola e monitorizza le attività dei broker, quindi un’autorità di controllo del buon operato dei broker, che, di fatto, ne certifica la sua qualità e sicurezza dei servizi.

Sul lato sicurezza legale e amministrativa quindi non c’è alcun dubbio sulla qualità, quindi pensare ad Anyoption truffa, è davvero fuori luogo, ma non basta, occorre anche evidenziare il lato della sicurezza informatica del sistema.

Sotto questo punto di vista è uno dei broker, che più di altri s’impegna nel mantenere costantemente aggiornato il sistema con controlli periodici e costanti upgrade della piattaforma, di fatto una delle più sicure al mondo.

Tutto questo sforzo di Anyoption, è rivolto a rassicurare e far lavorare decine di migliaia di trader in tutto il mondo, con la massima tranquillità usando un sistema facile e sicuro, non a caso è una delle piattaforme per opzioni binarie tra le più utilizzate.

Più problemi in Ucraina

In Ucraina, prestito un umore più custodito a sentiment degli investitori ha intensificato la lotta. Mentre la retorica dei commenti del Presidente della BCE Draghi giovedì erano ribassista, gli investitori si chiedono: dove è il manzo?

piu-problemi-in-ucraina1Il dollaro sta segnando il passo davanti il rapporto di forza lavoro mensile americano. Il biglietto verde è invariato contro lo yen e il kiwi e giù 0,3% versis il dollaro australiano, 0,2% rispetto al franco svizzero e 0,1% vis-à-vis l’euro. Il dollaro aveva bordato 0,1% superiore contro il loonie e sterling. Il rublo russo è particolarmente debole.

I prezzi delle azioni Banca hanno portato gocce di 1,3% nello STAMBECCO spagnolo, 1,1% in titoli italiani, 0,6% nel Cac di Parigi e 0,4% nei mercati azionari tedeschi e svizzeri. Nell’area del Pacifico, scorte chiuso in crescita dello 0,8% in Australia, 0,5% in Giappone, 0,3% in Nuova Zelanda e 0,2% in Taiwan e Corea del sud, ma è caduto da 0,9% in Indonesia, 0,4% a Hong Kong e 0,2% in Cina.

Debito sovrano dieci anni produce rose due punti di base in Gran Bretagna e un punto base in Germania e in Giappone.

WTI olio scalato 0,4% a $78,19 dollari al barile. Oro di COMEX è 0,2% più solida a 1.114,70 $ per oncia.

piu-problemi-in-ucraina2Dopo crolli 3,1% nel mese di agosto, produzione industriale tedesca ha recuperato un più piccolo rispetto a previsioni dell’1,4% nel mese di settembre. Uscita è sceso del 0,4% tra 2Q e 3Q dopo un calo dell’1,1% nel secondo trimestre.

Produzione industriale francese ha stagnato in settembre e 0,3% inferiore rispetto a settembre 2013. Uscita tedesco era stato giù 0,1% su anno. Produzione industriale olandese scivolò 0,3% durante l’anno a settembre, mentre norvegese uscita avanzata 7,7% nello stesso lasso di tempo. Produzione spagnola era 1,0% maggiore nel mese di settembre di 12 mesi prima.

Disoccupazione Svizzera tenuto costante al 3,2 per cento lo scorso mese.

Avanzo commerciale destagionalizzato tedesco aumentato di EUR 1 miliardo sul mese di EUR 18,5 miliardi nel mese di settembre e una media di EUR 19,4 miliardi al mese nel 3Q contro EUR 17,5 miliardi in 2Q, 16 miliardi nel 1Q e 16,6 miliardi di EURO nel 2013. Il conto corrente di settembre non rettificato di EUR 22,3 miliardi era 1,4% più grande di un anno prima.

Il disavanzo commerciale francese nel settembre di EUR 4,7 miliardi era 19% più ristretto rispetto a uno squilibrio EUR 4,8 miliardi di agosto.

Gran Bretagna registrato disavanzi più grandi nel mese di settembre di agosto di GBP 2,838 miliardi di beni e servizi commerce e 9,821 miliardi di Sterline in merce solo.

Surplus commerciale dell’Ungheria ha allargato 11,6% a 953 milioni di euro nel mese di settembre.

L’avanzo commerciale malese di MYR 9,3 miliardi era 2,4 volte più grande in settembre di agosto.

La banca di Francia progetti francese crescita dello 0,1% nell’ultimo trimestre del 2014. Sentimento d’affari francese è rimasto invariato nel mese di ottobre.

Indice di direttori d’acquisto dell’Australia costruzione cadde 5,7 punti a un minimo di 3 mesi di 53,4 nel mese di ottobre. La Reserve Bank of dichiarazione trimestrale di politica monetaria dell’Australia incluse il commento che la moneta rimane elevata rispetto agli standard storici, che non era stato ripetuto nel comunicato post-riunione all’inizio di questa settimana. La valuta è caduto oggi.

Transazioni di stock e bond giapponese settimana scorsa generatoun deflusso netto di capitali di JPY 412 miliardi.

Canadese, nonché statistiche del lavoro degli Stati Uniti arrivano oggi. Così fare il produttore ed il consumatore messicano prezzo dati.

Banca del Giappone recensione

Il primo incontro dopo un drammatico aumento dello stimolo quantitativo, durato 5 ore e 24 minuti, ha ribadito tali nuovi parametri di politica.

La base monetaria è essere espansa tramite acquisti di asset da 80 trilioni di yen all’anno, contro 60 trilioni prima del 31 ottobre.
banca-del-giappone-recensioneAcquisti annuali di JGB ammonterà a 80 trilioni di yen, fino da 50 trilioni, e la scadenza media delle partecipazioni JGB è salire a 7-10 anni contro un obiettivo prima di 7 anni.
Y 3 trilioni di titoli dell’ETF sarà acquistato all’anno, tre volte l’obiettivo vecchio.
Y 90 miliardi di J-Reit devono essere acquistati ogni anno, anche tre volte più che il ritmo di prima.
Eccezionale holdings di commercial paper e obbligazioni societarie non sono state cambiate alla riunione preliminare.
Mentre il voto originale tre settimane fa per stimolare con più forza è passato da uno stretto margine di 5-4, la decisione odierna è stata sostenuta da 8 i 9 politici. Kiuchi dissentito dalla natura a tempo indeterminato dello stimolo con considerato da sua durata e anche per le nuove impostazioni, preferendo quelli che erano stati utilizzati da aprile 2013 attraverso il mese scorso.

Kuroda governatore in una successiva conferenza stampa, non è riuscita ad approvare con tutto il cuore la decisione del primo ministro Abe per spostare l’imposta di consumo prossima escursione al aprile 2017 da ottobre 2015.

banca-del-giappone-recensione2Dichiarazione rilasciata oggi non ha modificato la valutazione economica molto nonostante conferma inizio di questa settimana che il Giappone era in recessione tecnica durante la metà due quarti del 2014. Il trend di ripresa moderata rimane la valutazione globale, nonostante la battuta d’arresto al netto delle imposte, e l’outlook continua a essere “moderata ripresa, continuando” con inflazione CPI intorno all’1% per la volta essendo ma arrampicata durante la seconda metà del 2015. Le esportazioni, che in precedenza avevano “mostrato qualche debolezza,” Siamo state spostate in “più o meno piatto.” Investimenti, che cadde nel 2Q e 3Q, fissata aziendali è stato caratterizzato come su una tendenza moderatamente crescente, e la “resilienza” di consumo personale è stata notata. Per quanto riguarda alloggio, l’istruzione Elimina il commento precedente su segni di un fondocorsa. Non c’è nessuna nota questo mese circa sentimento di affari, ma le rettifiche di magazzino sono detto di essere “continua”. Tra i fattori di rischio per le prospettive, prolungata a basso tasso di inflazione in Europa è stato aggiunto all’elenco.

Doganale commercio dovuto giovedì sono probabili mostrare più sana crescita delle esportazioni. Nei primi venti giorni di ottobre, le esportazioni registrate sulla crescita del 4,5%, ma le importazioni (+ 3,9%) sono quasi quanto e il disavanzo commerciale è stato solo il 1,5% più piccolo di quanto registrato un anno prima. Uno dei modi teorici quello stimolo monetario non convenzionale può aumentare la crescita è premendo lo yen, ma finora che è tradotta in una risposta molto più piccola che era stato assunto.

Banca popolare di Cina riduce il tasso di prestito di un anno di 40 punti base al 5,60%

Oltre il tasso di rifinanziamento riduzione ha annunciato oggi e domani efficace, funzionari monetari ha abbassato il tasso di deposito di un anno di 25 punti base, al 2,75% e sollevò il limite superiore del campo di galleggiante di interesse sui depositi delle istituzioni finanziarie da 1,1 volte a 1,2 volte.

banca-popolare-di-cina1Allentamento della politica monetaria cinese è venuto dal freddo oggi. Preventiva senza preavviso si trova sullo sfondo dell’inflazione e crescita probabile Sub-destinazione aveva assunto la forma di iniezioni di liquidità selettiva attraverso un grande prestito discreto per la China Development Bank, istituzione del fondo di prestito medio-lungo termine che fornisce prestiti alle banche commerciali e altre operazioni quotidiane. Ma non ci fosse un cambiamento nei tassi di riferimento della PBoC, il tasso di prestito di un anno o il tasso di deposito di un anno, che era stato al 6,0% e 3,0% dal tagli di 31 punti di base e 25 bps il 5 luglio 2012. Tali tassi sono stati tagliati da 25 bps a testa il 7 giugno 2012. Prima che, derivati dal quattro aumenti di ogni tasso tra ottobre 2010 e aprile 2011 avevano sollevato il tasso di rifinanziamento al 6,56% e al 3,50%. Quelli alti erano stato inferiore rispetto al pre-grandi picchi di recessione del 7,47% e 4,14%. All’interno del finale 3-1/2 mesi del 2008, cinque tagli su 15 settembre, 8 ottobre, 24 ottobre, 26 novembre, e 22 dicembre strappi i benchmark al 5,31% e al 2,25%, rispettivamente. Massicciamente aggressivo monetari e fiscali stimoli della Cina ha svolto un ruolo eroico nella grande recessione che ha spianato la strada per un recupero iniziale in Asia e la locomotiva che l’economia globale desiderato è stato trovato. Ma debito cinese aveva successivamente ballooned a circa il 250% del PIL, e comparazioni di possibile destino della Cina a quello Giappone sperimentato dopo il 1990 si sentiva sempre più.

banca-popolare-di-cina2Come più recentemente rallentato la crescita del PIL cinese, pertanto, i funzionari monetari avevano adottato una risposta più ambivalente. Anche i funzionari hanno voluto promuovere una trasformazione nell’economia della Cina dall’investimento di boom e business di proprietà e verso maggiore affidamento sui consumi personali. Crescita annuale aveva è rallentata dall’11,8% nel primo trimestre di 2010 al 9,7% nel 1trim. 11 e del 7,4% nel 1T12, e non c’era nessun rimbalzo successivo tagliente. Durante l’anno attraverso il terzo trimestre di quest’anno, del PIL reale è salito 7,3%, ponendo le basi probabile per l’espansione di anno civile più lento dal 1990. L’aumento di 12 mesi del 7,7% della produzione industriale ha registrata nel mese di ottobre è sceso dal 9,2% nel mese di giugno l’anticipo più piccolo dal 2009. Crescita degli investimenti di cespite del 15,9% nel periodo gennaio-ottobre è giù da 19,6% in pieno-2013 e ad un livello basso di 13 anni. Tasso di inflazione CPI 1,6% di ottobre costituisce un basso 57 mesi e M2 soldi crescita rallentata 2,1 punti percentuali dal 14,7% nel mese di giugno al 12,6% nel mese di ottobre.

Aggiungere a questo mix la volatilità dei mercati finanziari negli ultimi mesi, tuffo del Giappone in recessione e tirare dell’Europa verso la deflazione e funzionari cinesi monetari in recitazione piùdeselezionare coraggiosamente oggi ritenuto che un messaggio più forte doveva essere inviato. Dopo aver fatto così, la PBoC deve ancora affrontare obiettivi contrastanti che sostengono contro il genere di ripetuti easings intrapresa nell’autunno del 2008. Qualsiasi modifica futura politica è suscettibili di essere reattivo piuttosto che proattiva, significato che le tendenze dei dati avrà a virare più lontano dalla zona di comfort dei funzionari prima facilità nuovamente.

Uno stato d’animo a prendere più rischi

Mercati asiatici radunato nella reazione ritardata al tasso di interesse di Cina tagliata il venerdì, e fiducia del mercato europeo è stato rincuorato ulteriore da una relazione di clima economico tedesco meglio-rispetto-previsioni. Un altro fattore favorevole è stato ipotizzato che la BCE è pronta a iniziare l’acquisto del debito sovrano presto. Questo sarà un giorno chiaro da una prospettiva di rilascio dei dati. Mercati giapponesi erano chiusi per osservare il giorno del ringraziamento del lavoro.

Il dollaro avanzata 0,4% contro lo yen e Dollaro australiano, 0.2% contro lo yuan e 0,1% rispetto il kiwi ma ha alleviato da 0,2% contro l’euro e 0,1% vis-à-vis il franco svizzero e sterlina. Il loonie è invariato. Il rublo russo esteso recupero della scorsa settimana più di 1,5% di oggi.

I prezzi delle azioni nell’area del Pacifico è salito 2,6% in Cina, 2,0% a Hong Kong, 1,1% in Australia, 0,7% in Corea del sud, in India lo 0,6% e lo 0,3% in Taiwan. In Europa, azioni sono più forti dell’1,4% in Spagna, 1.0% in Francia, 0,7% in Germania e 0,6% in Italia.

La resa di gilt britannica 10 anni fermato due punti base. Mentre il bund 10 anni solo è costante, rendimento delle obbligazioni sovrane 10 anni della Spagna di 1,97% è a livelli record, e quella italiana è sceso di 4 punti base.

Avanti del giovedì ministri di petrolio OPEC riuniti a Vienna, petrolio greggio WTI iniziò la nuova settimana con un aumento di 0,4% a $76,82 dollari al barile. Oro di COMEX è 0,2% inferiore a $1.195,70 per oncia.

uno-stato-danimo-a-prendere-piu-rischi1L’indice Ifo Institute del clima economico tedesco completamente invertita slitta di 1,5 punti di ottobre, tornando al livello 104,7 di settembre. Ciò ha indotto gli analisti IFO per dichiarare, “la recessione nell’economia tedesca ha terra di mezzo per il momento almeno.” Fabbricazione, costruzione, vendita all’ingrosso e al dettaglio migliorato nel mese di novembre. Tuttavia, sorella di IFO indice per i servizi ha peggiorati per una lettura di 19,3 nel mese di novembre da 23,8 nel mese di ottobre.

Clima economico in Repubblica Ceca è salito 1,3 punti al livello più alto dal gennaio 2011. Fiducia dei consumatori non era stato così forte come in novembre dal marzo 2007, e la fiducia delle imprese è aumentato di 0,8 punti ad un picco di 44 mesi.

Propensione al consumo brasiliano, al contrario, indebolito da molto più di previsione nel mese di novembre, lasciando cadere 6,2 punti a 95,3.

Produttore finlandese prezzi erano 0,3% inferiori a un anno prima nel mese di ottobre, e il tasso di inflazione CPI di Singapore di appena lo 0,1% nel mese di ottobre ha portato tale da vicino a un minimo di 5 anni. L’inflazione CPI Vietnam del 2,6% questo mese è stata inferiore alle previsioni.

Produzione industriale in Taiwan è cresciuta 9,0% tra ottobre 2013 e ottobre 2014, superando le aspettative di 1,5 punti percentuali.

31 mila posti di lavoro svizzeri sono stati creati ultimo trimestre.

Dati US pianificato sempre rilasciati oggi sono l’indice di attività nazionali di Chicago Fed, l’indice manifatturiero Fed Dallas e risultati preliminari dei servizi americani e sondaggi PMI compositi fatto di Markit Economics. La Bank of Israel annuncia la sua ultima decisione di tasso di interesse.